Pensare Troppo Nuoce Gravemente Alla Salute - 9798456071859

Autore : Francesco De Mitri
Anno di produzione : 2021
Casa Editrice : AUTOPRODOTTO
Genere letterario : Narrativa-romanzi - Young adults
Formato : Ebook, Cartaceo
Quarta di copertina
Altre Notizie : dorso copertina


Recensisci Opera

ACQUISTA

Starete pensando, a ragione, che si pensa troppo in questa storia, per essere solo all’inizio, ma diciotto anni è l'età dei mille dubbi e delle centomila insicurezze, da un ciuffo forse troppo corto fino a cosa ci riserverà la vita dopo la morte.
Io avevo quella maledetta indole di immergermi dentro ad un pensiero come Alice nel suo mondo fantastico: mi bastava un tramonto sul mare o semplicemente una finestra su di un prato e già ero catapultato fuori da camera mia, lontano anni luce.
Volavo come Peter, attraverso le nuvole, in cerca della sua Wendy.
Alla mia età, credo, non si sappia concretamente cosa ci sia da rimuginare tanto, nonostante ciò si ha quell'esigenza spontanea ed incontrollabile di non tenere ben saldo il timone sulla realtà: è tutto un vagabondare con la mente, fra obiettivi concreti e meno, realizzabili e utopistici, fortemente desiderati e scrupolosamente evitati.

 

Presentazione del libro 1 (Clicca qui per il video!)

 

Presentazione del libro 2 (Clicca qui per il video!)

 

Presentazione del libro 3 (Clicca qui per il video!)

 

Presentazione del libro 4 (Clicca qui per il video!)

Marco e la libertà dei suoi diciotto anni da difendere.
Una madre che lotta ogni giorno per suo figlio e il suo benessere.
Una ragazza, forse due: facce diverse della stessa medaglia.
Un padre che non lo è mai stato.

Una storia che esula dal tempo per essere nel tuo tempo, esula dal luogo per essere nel tuo luogo.

Un viaggio attraverso sé stessi e i propri sogni.

Romanzo breve a favore di pathos, lascia dubbi esistenziali, pone interrogativi senza tempo e regala attimi di tenerezza che ci hanno accomunato tutti, almeno una volta, almeno con una persona nella vita.

Pensare Troppo Nuoce Gravemente Alla Salute è il 'non romanzo' che non stavi aspettando e del quale non credevi di aver bisogno.


"Ci scambiammo l'anima per il tempo che durò, e non sentì la differenza.
Probabilmente, perché ne condividevamo l'essenza".