La porta misteriosa

Autore : Andrea Ansevini
Anno di produzione : 2015
Casa Editrice : AUTOPRODOTTO
Genere letterario : Narrativa-romanzi - Thriller psicologico
Formato : Ebook, Cartaceo




Recensisci Opera

ACQUISTA

Questa storia, tra il romanzo e la poesia, la novella e il verosimile, l’ho iniziata scrivere sedici anni dopo l’uscita del film “Al di là dei sogni” e mi sono domandato: “Chissà se riuscirei anche io,ispirandomi in parte a questo film di Robin Williams per la regia di Vincent Ward, a farne un romanzo avvincente?”.
Non avrò mai questa risposta, ma sono certo che l’anima rinchiusa dentro l’inchiostro di una penna non ha padroni!
In questo libro che andrete a leggere, non serve aggiungere un’immagine, un video o un dipinto, perché il pennello in alcuni punti, lo dovrete usare voi con la vostra fantasia…!
C’è qualcosa che va al di là del sogno, che non è l’inconscio e tanto meno l’interpretazione dello stesso, ma è semplicemente un’emozione nella quale il sognatore dormiente si perde nel buio colorato del sonno.
Michele dorme…
Il letto è un morbido tappeto volante che lo trasporta dalla sua stanza verso una porta. Una volta uscito dalla porta, improvvisamente devia e va verso una montagna.
Dalle alte cime di questa montagna vede la sagoma imponente di un vulcano in eruzione che lo attira inesorabilmente verso la bocca del cratere.
Migliaia di lapilli incandescenti, rosso fuoco, giocano a rincorrersi tra il fumo denso dell’anidride solforosa, che avvolge ogni cosa dentro una nube minacciosa, nera come la pece. Poi all’improvviso un’esplosione, un’altra e un’altra ancora e il torrente di lava diviene fiume e quel tappeto e il suo occasionale passeggero scivolano giù, prendendo la velocità del fulmine e il colore della luce, fino ad arrivare in una valle coltivata a girasoli…
Michele cavalcando l’onda del magma incandescente si sente un pittore impressionista, rapito dal suo stesso pennello e dalla sua stessa fantasia.
Il giallo dei girasoli d’improvviso viene incorniciato dagli alti cipressi, così che l’azzurro del cielo, all’orizzonte, sembra quasi toccare la terra.
E l’orizzonte spumeggia di nuvole, come le onde del mare che si infrangono sopra gli scogli al tramonto… D’un tratto una voce lo distrae da quel meraviglioso quadro e viaggio onirico.
- “Michele…! Michele…!”.
È la voce di una donna che lo chiama.
- “Mamma! Mamma sei tu? Dove sei?”.
Improvvisamente comincia a nevicare e tutto ciò che aveva creato col suo magico sogno scompare per lasciar posto a un foglio bianco che sta sotto di lui, come per scrivere in quel libro la sua storia…
Da qui proseguite voi, leggendo, se vorrete, questo libro che vi è capitato tra le mani.
Liberare la vostra ragione dal sogno sarà poi la vostra chiave per ricominciare a dipingere la vita…!
Ognuno con il proprio pennello…! Ognuno con la propria fantasia…! Ognuno al di là dei sogni…!

 

BOOKTRAILER (Clicca qui per il video!)

 

Questa è la storia di Michele Rovito che, come dice la canzone, è uno di noi, perché si ritrova a vivere esperienze, belle e brutte, che sono comuni a tutti i mortali.

Certo, magari lui le vive un po’ più intensamente, per lui tutto è bianco o nero, almeno all’inizio della sua storia, perché poi si apre a tutta una tavolozza di colori per accogliere le belle emozioni che la vita gli riserva.
Un romanzo che, se apparentemente può sembrare un thriller, è in realtà un inno tenero e romantico alla vita.